1970 – 2006 uliveti

 con Angela e Vincenzo Lobascio (nonni), il quale da suo padre aveva imparato l’“arte della potatura” degli ulivi